Le 10 cose da sapere per diventare un fotografo professionista



Un fotografo professionista è una persona che è riuscita a trasformare la sua passione per la fotografia in una professione. Ci sono tante persone che amano fare foto ma non tutte diventano fotografi professionisti. Questo perché diventare un fotografo professionista richiede della capacità oltre saper fare delle belle foto, bisogna essere in grado di affrontare un mercato competitivo, saper progettare a lungo termine e investire nella relazione umana con il cliente.


Eccoti le 10 cose da sapere per diventare un fotografo di professione:


Contenuti:


Le 10 cose da sapere per diventare fotografo professionista.

1. Studia e informati

2. Investi nell’attrezzatura

3. Impara ad usare i software

4. Fatti trovare pronto

5. Trova il tuo cavallo di battaglia

6. Studio fotografico a casa o online

7. Fatti conoscere

8. Impara a relazionarti con i clienti

9. Quanto ti fai pagare?

10. Il segreto per avere successo



1. Studia e informati

Non esiste una sola strada per diventare un fotografo professionista. Ci sono infatti svariate modalità per approfondire la tecnica fotografica, eccone alcune:

- Corsi di fotografia: in Italia è possibile trovare tanti corsi sia pubblici che privati per applicare la propria passione per la fotografia. Si tratta di un’occasione importante per affinare la tecnica ma anche per fare network con futuri colleghi. Io ti consiglio di iscriverti ad uno di questi corsi solo se principiante o se si tratta di una specializzazione particolare.

- Corso universitario: se ritieni che avere una laurea ti possa aiutare ad affermarti nel mercato, ci sono svariati corsi offerti dall’Accademia di Belle Arti ma anche altre università statali che fanno al caso tuo.

- Autodidatta: se preferisci studiare i manuali, leggere libri del mestiere ed informarti in modo indipendente, nessuno ti vieterà di farlo. Osserva il lavoro di altri fotografi professionisti e cerca di imparare la tecnica collaborando con loro.


2. Investi nell’attrezzatura

Molti ti diranno che un bravo fotografo può lavorare anche con fotocamere di bassa qualità e che puoi risparmiare in questo investimento. Non è vero. L’attrezzatura di un fotografo è fondamentale per il successo nella sua professione. Non si tratta di

spendere tutti i tuoi risparmi nella fotocamera appena uscita, ma di investire inizialmente in una o due macchine e qualche obiettivo di qualità. Nel corso del tempo potrai aggiornare i tuoi strumenti, ma sarà un investimento di cui non ti pentirai. È più facile vincere una gara con una Ferrari o una bicicletta?


3. Impara ad usare i software

Investi in un buon software di editing ed impara ad usarlo. La post-produzione è fondamentale per creare un prodotto finale che soddisfi il cliente. Per offrire un servizio di alta qualità, dovrai innanzitutto comprare un software, poiché quelli che trovi gratuitamente non sono adatti ad un fotografo professionista, infine dovrai studiare ed imparare le funzioni del software oltre a quelle di base. Due tra i software più conosciuti sono LightRoom e Photoshop di Adobe.



4. Fatti trovare pronto

Soprattutto all’inizio della tua carriera ti capiterà di accettare commissioni molto diverse tra di loro, passerai per esempio da una giornata come fotografo di eventi in un concerto ad un album di fotografie di paesaggi per una rivista. Fatti trovare pronto. Questo vuol dire che dovrai essere flessibile e organizzato per accettare diversi lavori. Allenati ad usare la tua attrezzatura con disinvoltura, così da dimostrare di essere all’altezza una volta sul campo. Un fotografo professionista conosce i suoi strumenti ed è in grado di trasmettere questa sicurezza ai propri clienti. Per questo ti consiglio di fare un tirocinio o diventare assistente di un fotografo professionista, solo in questo modo potrai guadagnare dimestichezza con gli strumenti del mestiere.


5. Trova il tuo cavallo di battaglia

Per diventare un fotografo professionista ed avere successo nel tuo campo, devi trovare la tua nicchia e specializzarti in questa. Ci sono infatti tantissime tipologie di fotografia come per esempio fotografia di ritratti, di paesaggi, di cronaca, urban photography e molte altre. Questa scelta dipenderà da alcuni fattori: il tuo gusto personale, la tua competenza in questo specifico ambito e la tipologia di domanda della tua clientela.


6. Studio fotografico a casa o online

Per farti trovare dai clienti è necessario che tu stabilisca un punto di riferimento, che sia un locale nel centro della tua città o uno studio fotografico online. Puoi scoprire di più su come aprire uno studio fotografico in questa guida aggiornata. Si tratta infatti di una decisione che va pianificata. Ti sarà necessaria una consulenza di un commercialista per aprire la tua nuova attività e per redigere un business plan efficace. Ma non farti spaventare, avere una vetrina offline o online è una strategia vincente per creare la tua clientela.




7. Fatti conoscere

I guadagni di un fotografo professionista dipendono per il 43% dai clienti fidelizzati, per il 52% dai futuri clienti e il restante 5% da altre iniziative. Questo ci fa capire quanto sia importante investire nell’allargare il bacino della tua clientela ogni anno. Lo puoi fare in tantissimi modi ma i dati parlano chiaro: il 60% dei fotografi afferma di aver ottenuto nuove commissioni grazie ai social media. Instagram e Facebook sono imprescindibili per farti conoscere, studia una strategia di marketing, magari affidandoti ad uno specialista che possa guidarti in questo investimento. Ti consiglio di trovare il giusto equilibrio tra pubblicizzare e quindi pubblicare le tue creazioni e svendere i tuoi prodotti ad un pubblico che non conosci.


8. Impara a relazionarti con i clienti

Se un cliente si rivolge a te in quanto fotografo professionista è sicuramente perché vuole ottenere un risultato finale di qualità, ma perché questo avvenga è necessario che ci sia una buona comunicazione tra le due parti. Instaurare un rapporto di fiducia con il cliente ti porterà a fidelizzarlo, e a far partire il passa parola che ti farà pubblicità. Dedica tempo di qualità al cliente, preparandoti preventivamente il materiale necessario e dandogli la possibilità di esprimere i suoi desideri.


9. Quanto ti fai pagare?

Per stabilire il prezzo dei tuoi prodotti è necessaria un’analisi di mercato che ti permetta di offrire una fascia di prezzo coerente con la clientela, domanda, e i tuoi prodotti, offerta. Non ci sono regole da seguire, ogni fotografo professionista decide le proprie priorità affermandosi sul mercato con un prezzo diverso. Considera la concorrenza in questa analisi, non rimanere nell’angolo con un prezzo non competitivo.


10. Il segreto per avere successo

Dopo aver letto i 9 punti precedenti sei pronto per diventare un fotografo professionista, o almeno hai una vaga idea su come iniziare. È importante avere una strategia da seguire per ottenere dei risultati, tuttavia il vero segreto per diventare un fotografo professionista è coltivare la tua creatività. Se vuoi diventare un fotografo professionista significa che hai una grande passione che ti guida in questo percorso, alimentala anche una volta aperta questa attività, perché il vero motivo per cui i clienti si affezioneranno e ti contatteranno è il tuo tratto unico e personale.


Adesso non ti resta che tirarti su le maniche ed iniziare questa nuova avventura, in bocca al lupo!

Biografie
Post Consigliati